Santa Teresa Gallura

Santa Teresa Gallura nasce il 12 agosto 1808 dal villaggio di Longosardo per volere di Re Vittorio Emmanuele I convinto dal commandante Magnon sulla necessità di abitare la zona, confinante con la Francia, per evitare il transito di briganti e fuggitivi.

Il nome Santa Teresa deriva dal nome della moglie di Vittorio Emmanuele I, Maria Teresa d'Asburgo-Este, assumendo poi il postfisso territoriale Gallura a seguito della circolare del ministro dell'Interno Umberto Rattazzi datata 30 giugno 1862 atta ad evitare omonimie fra i comuni in Italia.

Prima della fondazione di Santa Teresa Gallura, il villaggio di Longosardo fu molto importante ai tempi dei romani, di cui ancora oggi c'è traccia nelle loro cave di granito, a Capo testa ci sono ancora delle colonne non trasportate, ed in epoca medievale, tanto che San Francesco d'Assisi durante un viaggio in Corsica la volle visitare.

Successivamente al 1808 invece la cittadina di Santa Teresa Gallura ha vissuto di Pesca, con l'arrivo dei Ponzesi, e di turismo, ancora oggi la principale attività del paese, tanto che l'Aga Khan, prima di costruire la Costa Smeralda, tentò di acquistare i terreni di Capo Testa senza successo.

Nell'Archivio storico di Santa Teresa Gallura è conservata ancora oggi la mappa del paese disegnata direttamente da Vittorio Emanuele I.

Musica Sulle Bocche a Rena Bianca - Eventi a Santa Teresa Gallura
Tomba dei Giganti di Lu Brandali, Santa Teresa Gallura
Passeggiata serale a Santa Teresa Gallura
Torre Spagnola a Santa Teresa Gallura
Piazza Vittorio Emmanuele I a Santa Teresa Gallura
Spiaggia della Rena Bianca a Santa Teresa Gallura
Villaggio Nuragico di Lu Brandali, Santa Teresa Gallura
Musica Sulle Bocche a Capo Testa - Eventi a Santa Teresa Gallura